19 Settembre 2022 -

Anello San Sebastiano – Rif.Terraegna – 18 settembre 2022 – Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise

La cicloescursione, che ha visto la partecipazione di 9 soci del CAI di Lanciano, è iniziata a San Sebastiano dei Marsi (m 1100), frazione del Comune di Bisegna (AQ). Il paese ha voluto fregiarsi del titolo “Il paese dell’orso” per l’avvicendarsi tra le sue stradine di diversi plantigradi. Il cielo si presentava terso e di un azzurro intenso, ma la temperatura mattutina di soli 5 °C ci ha costretti a coprirci per bene prima di partire. Giunti sul fondo della meravigliosa valle del Fiume Giovenco i raggi del sole hanno per fortuna stemperato l’inaspettato freddo e, tolte le giubbe, siamo risaliti, percorrendo strade sterrate del versante destro della valle, fino alla confluenza con la SP 17, nei pressi di Bisegna. Pur pedalando per circa 8 Km sulla strada asfaltata in direzione di Pescasseroli,, il panorama che si apriva davanti ai nostri occhi era sublime: sulla sinistra si ammiravano i rilievi del M. Pietra Gentile e del M. Palombo coperti fino in cima di fitte e verdeggianti faggete; sulla destra e in lontananza, si stagliavano le imponenti cime del M. di Valle Caprara, Rocca Genovese e M. Marcolano. Giunti sull’ampia radura del Piano del Templo, dove si scorgevano mansuete mandrie di bovini, abbiamo imboccato sulla sinistra la carrareccia del sent.Z1 che ci ha condotti, seguendo il dolce declivio del Vallone del Filarello, fino ad una biforcazione del tracciato, in prossimità della Capanna di Blasutti (Km 17,4 – m 1539). Da qui abbiamo dovuto superare un tratto molto acclive spingendo quasi sempre la bici per circa 400 m, ma la fatica impiegata è stata ripagata da uno spettacolo assolutamente mozzafiato: la bellissima conca di Terraegna, delimitata da una parte dalla Montagna grande con le sue vette dei Monti La Terratta, Argatone e Rosa Pinnola e dall’altra i versanti orientali dei Monti Colle Macerone, Pietra Gentile e Colle del Carpino. Raggiunta Pietra Gentile, punto più elevato del giro (m 1799), abbiamo fatto una breve sosta all’accogliente Rif. Terraegna, gestito dall’Agenzia per escursioni a Pescasseroli “Wildlife Adventures”; ripreso il percorso in discesa sulla entusiasmante sterrata del sent. A1, a tratti però dissestata e sconnessa, abbiamo attraversato per intero le Valli di Terraegna e di fonte d’Appia e siamo tornati, a chiusura del giro, alla piazzetta di San Sebastiano. Tutti entusiasti del bellissimo anello che ha attraversato ambienti assolutamente incontaminati e selvaggi, abbiamo concluso la giornata apprezzando e gustando le specialità culinarie di una trattoria del borgo.

Gianfranco Cavasinni