Copyright 2019 - CAI -Sezione Lanciano - ONLUS - VIA DEI FRENTANI 43 - 66034 - LANCIANO (CH) - Codice Fiscale: 90008320690
IndietroCOM_SIMPLECALENDAR_PRINTInvia e-mailvCal/iCal
Date:
02.06 - 05.06.2016     
Orari:
00:00-22:00
Luogo:
Etna
Indirizzo:
Via Etna, 153, 95100 Catania CT, Italy
Organizzatore:
MANFRÈ Catia
Telefono:
327.1078241

Giovedì  2/06/2016 - Domenica 5/06/2016

La nostra Sezione organizza durante il ponte del 2 giugno una gita
sulla Costa Orientale della Sicilia con il programma di seguito e sin-
teticamente riportato


PROGRAMMA:

1 Giorno: LANCIANO:

Alle ore 00.01 raduno dei partecipanti al deposito autobus Sangritana –zona industriale di Lanciano, sistemazione sul bus e partenza alla volta della Sicilia.Soste di ristoro lungo il percorso.Arrivo a Taormina intorno alle ore 11.00 sistemazione nelle camere riservate. Pranzo libero.Alle ore 14.00 incontro con la guida e trasferimento nella Valle dell’Alcantara per un Trekking nella zona delle Cascate/Gurne dopodiché Trekking Fluviale alle Gole dell'Alcantara dette anche "Gole di Larderia" situate nella Valle dell'Alcantara dove termina la catena montuosa dei Peloritani tra i comuni di Castiglione di Sicilia e di Motta Camastra.Sono delle gole alte fino a 25 metri e larghe nei punti più stretti 2 metri e nei punti più larghi 4-5 metri. Nel magnifico contesto delle gole, sarà possibile ammirare aspetti naturalistici di enorme fascino tra cui i basalti colonnari e un canyon naturale di origine vulcanica sviluppatosi migliaia di anni fa a seguito di colate laviche provenienti dal versante nord del vulcano, permettendo all'acqua del fiume di insinuarsi al suo interno.

I più coraggiosi potranno passeggiare nelle acque gelide del fiume. (Trekking Fluviale - obbligatorio costume o pantaloncini, scarpe da tennis per camminare in acqua). Al termine rientro in hotel cena e pernottamento.

2° giorno: ETNA/CRATERI SOMMITALI (VERSANTE SUD)

Ore 7.00 prima colazione in hotel. Ore 7.30 partenza per NICOLOSI RIFUGIO SAPIENZA, punto di partenza per l’escursione più ambita per chi ha uno spirito alpinistico e desidera raggiungere la cima del vulcano più alto d’Europa, per osservare quella che in passato era considerata dai greci e dai romani la porta degli inferi I crateri sommitali dell’Etna. Incontro con la guida CAI che ci accompagnerà alla scoperta dei luoghi più affascinati e delle meraviglie del vulcano Patrimonio UNESCO dal 2013 per i suoi fenomeni geologici. Raggiungeremo in bus la quota di mt 1900 fino al rifugio Sapienza per poi salire a mt. 2600 in funivia e proseguire in jeep o a piedi fino a quota 2.900, poi in trekking fino a raggiungere la cima del vulcano mt. 3.300 (pranzo libero). Visiteremo i fronti lavici aperti in questi giorni.

Saremo accompagnati dalla “vulcanica” (in tutti i sensi!!) NUCCIO FAVO.Durata del percorso: 9 ore Difficoltà E Impegno tecnico: medio/alto Dislivello: 300 mt a salire, 1200 a scendere Distanza km? In serata rientro in hotel cena e pernottamento. Alternativa percorso breve: crateri 2001 o schiena dell’Asino

PROGRAMMA SOGGETTO A VARIAZIONE PER L’ATTUALE ATTIVITA’ ERUTTIVA DEL VULCANO

3° giorno: RADAZZO -PIANO PROVENZANA/GROTTA DEI LAMPONI (VERSANTE NORD)

SCARICA PROGRAMMA DETTAGLIATO

ore 7.00 prima colazione in hotel. Ore 7.30 partenza per PIANO PROVENZANA dove incontreremo guida PIERO SAMBATARO. Inizieremo il nostro cammino in graduale salita, percorrendo una comoda carrareccia fino a giungere alla bottoniera dei crateri 2002 dove imboccheremo il sentiero che aggira monte Nero fino ad addentrarsi in un boschetto di faggi in cui faremo una breve sosta al caratteristico bivacco di Timparossa. (pranzo libero). Ripreso il cammino tra vegetazione e colate laviche giungeremo alla grotta dei Lamponi: trattasi di una delle più lunghe gallerie di scorrimento dell’Etna. Indossato materiale di sicurezza, effettueremo la visita per ammirarla (obbligatori casco e lampada frontale). Dopo un breve riposo ci avvieremo in discesa verso il rifugio Brunek sino ad arrivare al punto base dell’escursionismo dove incontreremo il bus che ci porterà a Randazzo per una visita dell’abitato.

Alternativa: RANDAZZO: Sorge sul versante nord dell'Etna, a 765 m sul livello del mare, sull'ultimo ciglione lavico di una colata preistorica, erosa dalle acque dell'Alcantara, che scorre ai piedi del suddetto ciglione.

Di origine prettamente medioevale, giace però su un territorio in cui si sono incontrate le più disparate civiltà: greci, romani, bizantini, ebrei, arabi, normanni, aragonesi hanno lasciato tracce di alto valore documentario ed artistico in essa.

Durata del percorso: 9 ore Difficoltà E Impegno tecnico: medio/alto

Dislivello: 250 mt a salire, 550 a scendere Distanza km 14

Rientro in hotel cena e pernottamento.

4° giorno: TAORMINA-LANCIANO

Prima colazione in hotel. Mattinata libera per Taormina o, in alternativa, alle ore 7.00 si raggiunge in autobus il paese di Castelmola per prendere un comodo sentiero in discesa fino al mare di Isola Bella.

Non appena arrivati, e comunque entro le ore 11.30 partenza per Lanciano.

Rientro in tempo utile per andare a votare.

Si precisa che:

tutti i pranzi non sono compresi nella quota. E’ possibile prenotare il pranzo al sacco c/o l’hotel al

prezzo fisso di €. 7; per chi effettua il trekking fluviale del 1° giorno è necessario portare il costume o dei pantaloncini e 1 ricambio completo (abbigliamento e scarpe) in quanto si camminerà in acqua. L’acqua delle Gole dell’Alcantara è molto fredda, per questo chi possiede la muta può indossarla, chi non ce l’ha può noleggiare degli stivali oppure, i più coraggiosi, possono camminare in acqua con le scarpe da tennis. Nella quota è compreso il costo della funivia dell’Etna per l’escursione del secondo giorno ma non le jeep per raggiungere la zona “Torre del Filosofo” a quota 2.900 (da verificare se sono effettivamente necessarie), il costo del passaggio in Jeep è di €. 15 euro a persona. Per l’escursione del 3° giorno è necessario essere muniti di casco e lampada frontale. La guida che ci accompagnerà ci potrà fornire alcuni caschi ma non le lampade. Come per tutte le escursioni in quota, si consiglia un abbigliamento “a strati”, crema solare ed un copricapo.

L’Etna in questi giorni è in fase eruttiva. I parossismi esplosivi stanno interessando

tutti i principali crateri ed inoltre è in atto un totale cambiamento della morfologia

interna dei crateri. La situazione è in evoluzione e cambia molto velocemente.

Pertanto, al momento, non è possibile sapere se sarà possibile arrivare in vetta né

se ci saranno spettacolari colate laviche ed esplosioni di magma da ammirare.

Per questo motivo le guide che ci accompagneranno nei 4 giorni hanno già

comunicato che potrebbero esserci dei cambiamenti al programma.

SCARICA PROGRAMMA

 Week end ETNA 2016

 

 

Categoria Escursionismo | COM_SIMPLECALENDAR_FIELD_CREATED_LABEL Domenica, 01 Maggio 2016 16:28 | COM_SIMPLECALENDAR_FIELD_CREATED_BY_LABEL Victor | COM_SIMPLECALENDAR_FIELD_HITS_LABEL 2084

Cerca

Radar Meteo Fulmini Satellite
f t g m