• Incontri

  • Colori

  • Natura

  • La Montagna, Unisce

Copyright 2020 - CAI -Sezione Lanciano - ONLUS - VIA DEI FRENTANI 43 - 66034 - LANCIANO (CH) - Codice Fiscale: 90008320690

Programma 2020

  programma Scarica  

 

 

Prossimo Evento

calendario      

Webcam del Rifugio

         webcaminconwebcam

Anello Serra di Monte Canzoni

Questa domenica, 9 febbraio, abbiamo tutti sperato di poter usare le nostre ciaspole data la mancanza di neve abbondante sulle nostre montagne. Le previsioni erano negative, alta pressione sul meridione consistente in vista per diverse settimane, ma grazie all'intrufolarsi di una "lingua" artica di bassa pressione abbiamo avuto quella spolverata di neve che tanto basta a renderci tutti dei montanari felici! Grazie ai nostri accompagnatori Fabio e Massimiliano ci siamo avventurati nel Parco Nazionale sul gruppo di Montagna Grande alla ricerca di quella poca neve che era scesa nei giorni prima! Con un fantastico anello, abbiamo raggiunto prima lo Stazzo Ciaccariello. Fatta una bella pausa al sole e rinfocillati abbiamo iniziato la salita per Serra di Monte Canzoni! La vetta è stata semplice dato che il vento dei giorni precedente aveva spazzato tutto la neve e quindi per lo più risultava scoperta. Scendendo, abbiamo sostato anche a Stazzo del Campo, un rifugio piccolo ma molto accogliente e ben tenuto dai ragazzi di Scanno! Infine, siamo andati a chiudere l'anello dall'altro lato del monte appena conquistato per poi farci una birra tutti insieme! Pensare di poter salire una montagna che si chiama Canzoni durante la settimana di Sanremo è stata proprio la ciliegina sulla torta per noi caini! Ringraziamo tutti i partecipanti, circa una trentina, che si sono goduti il bel sole di febbraio e forse una delle poche nevi di stagione! Alla prossima!

P1000580

Leggi tutto...

Da Decontra alla Grotta Mirabile dell'Acqua

Questa domenica la nostra sezione CAI ha organizzato una ciaspolata, la quale per assenza di neve a quelle quote è diventata una escursione, partendo dal bellissimo paesino di Decontra per andare a visitare la grotta Mirabile dell’Acqua! Insieme ai caini questa volta si sono aggiunti gli amici dell’associazione “Natura-Avventura” di Pianella, che grazie alla nostra collaborazione hanno partecipato a questo giro che per loro ha un significato molto particolare.

Nonostante i bei giorni precedenti, i quali hanno caratterizzato l’insolito clima del mese di gennaio, purtroppo questa domenica le previsioni promettevano uggiosità ad ogni ora del giorno in quella zona. Ci ha graziati inizialmente un timido sole che spuntava dalla Rapina, famosa cima che si ammira da Decontra, per poi concludere il giro con una umida nebbia. Ovviamente da bravi montanari non ci siamo spaventati e grazie all’accoglienza del socio Rodolfo e della sua famiglia, aiutati da alcuni nostri caini, hanno messo a disposizione la loro casa per fare una colazione tutti insieme. Carichi di voglia di goderci la nostra domenica in compagnia sia partiti numerosissimi, in totale abbiamo contato circa 60 partecipanti, tra i quali spiccava la figura del noto Aurelio Manzi, che ci ha accompagnato per il sentiero, colmo di storia e cultura locale, narrandoci dei Tholos che popolano quella parte di montagna e degli evidenti spietramenti effettuati dalla popolazione nel passato, la quale usava quei terrazzamenti per coltivare, lo ringraziamo per averci reso la giornata piena di narrazioni dato che quei luoghi attraverso le sue parole acquisiscono tutt’altro significato.

Prima di giungere alla grotta sopracitata, punto più alto del nostro percorso, ci siamo fermati su una cima scelta per rendere memoria a Rosalba, una cara partecipante dell’associazione di Pianella, amica anche di alcuni membri della nostra sezione che è venuta a mancare circa un anno fa. Questa zona della Maiella le piaceva particolarmente e la frequentava insieme ai suoi amici dell’associazione, pertanto ci è sembrato giusto ricordarla, inoltre la nostra Presidentessa ha speso parole di cordoglio anche per la nostra socia Manuela venuta a mancare poco tempo fa.

Ripreso il percorso, su tracce di neve e sentiero siamo giunti alla grotta Mirabile nella quale alcuni dei nostri coristi hanno intonato una canzone in memoria dei nostri cari che non ci sono più, emozionando tutti i presenti data l’improvvisazione della scena. Ritornando ad anello fino a Decontra, ci siamo salutati e con alcuni soci siamo andati a pranzare insieme convivialmente a Caramanico per poi rincasare accompagnati da una fittissima nebbia.

 

277ded6b 399c 43ac a2bc ae4d6b317b25

Leggi tutto...

A scuola a piedi con la Sezione di Lanciano

Mobilità sostenibile, vita sana e socialità: sono solo alcuni dei benefici del "PIEDIBUS" che è partito lo scorso parile nella Scuola Secondaria di Primo Grado di Lanciano (CH). L'accompagnamento organizzato dei ragazzi, a piedi, lungo il percorso prestabilito da parte dei volontari, rappresenta un grande beneficio per l'intera comunità di Lanciano. I nostri soci hanno concepito, ideato e seguito, dal mese di aprile 2019, le tappe del progetto, che ha trovato subito la disponibilità del Comune. Raggiungere quotidianamente la propria scuola a piedi, anzichè in auto, contribuisce alla riduzione delle emissioni atmosferiche e dell'inquinamento, attraverso la promozione dell'esercizio fisico e lo stimolo a un corretto stile di vita. 

VOLANTINO linea VIOLA page 0001

 

A seguire una foto di due volontari del CAI di Lanciano in servizio con il Piedibus linea Viola:

 

grazie ai volontari del CAI

Leggi tutto...

1000 ALBERI PER LANCIANO

Salve a tutti i nostri cari montanari e non! Il direttivo sezionale vuole rendere pubblica questa comunicazione attraverso i propri canali poichè reputa la seguente iniziativa molto valida data l'emergenza sull'ambiente che viviamo in questi tempi!
Dobbiamo ringraziare la nostra socia Anna Di Feliciantonio che ci ha fatto pervenire questa iniziativa in sede e i suoi collaboratori Franco Mastrangelo e Stefano Luciani che hanno formalmente svolto la proposta di collaborazione con il Comune di Lanciano!
L'iniziativa "E' ORA DI PIANTARLI! 1000 ALBERI PER LANCIANO" è una proposta di collaborazione con l'ente comunale che gestisce gli spazi comuni in modo tale da favorire un ripopolamente nel lungo periodo della nostra città, la quale vive in uno stato sempre più verso la cementificazione dato lo sviluppo della nostra cittadinanza.
Come è chiaro dal nome del progetto, vogliamo l'aiuto di tutta la cittadinanza che ha a cuore non solo Lanciano, ma anche le prossime generazione che godranno della nostra città e dei suoi luoghi, per piantare nuovi alberi laddove non ci sono. Attenzione, la riqualificazione verde ed ecologica del territorio è molto complicata da bilanciare, ci saranno degli esperi che gestiranno queste regolazioni, ma tutto inizia dai cittadini, i quali dovranno aiutare il progetto della mappatura della città e delle sue contrade delle zone dove è possibile piantare nuovi alberi!
Questa prima fase di mappatura è fondamentale per la realizzazione del progetto e richiede un intervento del cittadino, il quale avrà il compito di fornire ai relatori del progetto sopracitati delle foto e la relativa posizione dei luoghi che secondo la propria opinione ritiene utili allo scopo di piantare nuovi alberi. Pertanto vi chiediamo di condividere questo comunicato, e di attivarvi per aiutarci!
Colgo l'occasione per ringraziare il Comune di Lanciano e gli organizzatori dell'iniziativa a nome di tutti i soci del CAI di Lanciano, se dovessero esserci persone interessate a partecipare attivamente, potete contattarci!
Grazie a tutti!
 
 

 

3

Pianoro le Forme

Prima uscita stagionale del Cai Lanciano nel P.N.A.L.M. in loc.tà Pianoro Le Forme (Pizzone - IS).

Nonostante le premesse non esaltanti della vigilia dovute in primis alle insidie di possibili tratti ghiacciati che avrebbero potuto compromettere l'uscita, siamo riusciti a portare a termine l'escursione invernale come da programma.
Difatti grazie alle dovute raccomandazioni degli accompagnatori Gianluca Iurisci e Gino Pollutri sull’uso di ramponi o ramponcini ,che sulle probabili difficoltà del percorso per tratti ghiacciati fuori e dentro nel bosco, le 30 persone hanno recepito e affrontato con relativa tranquillità i tratti piu’ insidiosi e così ha permesso a tutti di raggiungere partendo dal Pianoro Le Forme il bellissimo Passo dei Monaci 1967 mt . Il valico è posto geograficamente nel cuore del P.N.A.L.M a cavallo del monte La Meta 2242 mt e la cima della Metuccia 2104 mt che fa parte del gruppo delle Mainarde e inoltre è zona di confine delle tre regioni Abruzzo, Lazio e Molise.

 

82018858 2979936125372639 4436032035093479424 o

 

Cerca

Radar Meteo Fulmini Satellite
f t g m